Cenni Storici

Il Rotary Club Scandicci nasce nel 2013 grazie all’azione promotrice condotta da 3 soci, Gennaro Maria Cardinale, rotariano di grandissima esperienza che ha ricoperto importanti ruoli sia in ambito nazionale (PDG 2070) sia a livello internazionale quale membro del Board del Rotary International e Tesoriere dello stesso, Fabio Fanfani e Carlo Moretti entrambi rotariani di lungo corso con esperienze di presidente all’interno di Club dell’Area Fiorentina.

Inizialmente il Club si costituisce dei 3 soci sopra menzionati e di altri 17 soci fondatori ai quali si aggiungono sin dal giorno stesso della consegna della Carta al Club, il 17 Giugno 2013, i primi due soci ordinari ai quali seguiranno progressivamente e con ritmo costante tutti gli altri. Ad oggi il Club conta n.34 soci, 9 donne e 23 uomini. Sin dalla sua fondazione il Club ha cercato sempre di agire sul territorio ponendo in essere iniziative rivolte al mondo socio culturale scandiccese, inizialmente instaurando un attivo e collaborativo dialogo conoscitivo con tutte le principali realtà che caratterizzano il vasto panorama associativo di Scandicci, successivamente cercando anche in proprio di farsi promotore di azioni a favore in particolare dei
giovani.

Assolutamente degne di nota tra queste sono il progetto “Piccole Biblioteche crescono” che si sostanzia nella donazione ripetuta di anno in anno alle scuole materne e dell’infanzia di fondi librari volti a costituire vere e proprie “piccole biblioteche” per i piccoli di età compresa tra i 3 e i 6 anni; la contribuzione al finanziamento di una borsa di studio per la Scuola Media A. Spinelli volta a dare la possibilità ad uno studente meritevole opportunamente individuato di compiere una esperienza di studio all’estero a conclusione dell’anno scolastico; il finanziamento di una borsa di studio all’Istituto Superiore Russel-Newton avente le medesime finalità della precedente. Il Rotary Club Scandicci ha inoltre finanziato il delicato restauro dell’importante opera del maestro Fouad Aziz, ormai assunta a simbolo della città di Scandicci, “la Maschera del Dio Sole” che giaceva esposta all’ingresso della città ormai da molti anni vandalizzata da sconosciuti. A quanto sopra si aggiungano importanti services condotti anche a livello internazionale a favore delle Filippine, dell’Albania e del Togo, quest’ultimo attraverso la collaborazione con l’associazione TPH (The Precious Hand). In particolare nelle Filippine ha favorito la costruzione di un centro di primo soccorso medico presso una zona rurale della periferia di Manila. Il centro medico è cresciuto nel tempo risultando idoneo anche al parto ed è dotato di tutta la strumentazione per i servizi di base.

A tutte le attività appena esposte se ne sono, nel corso dei 4 anni di vita del Club, aggiunte anche molte altre volte sempre alla promozione ed alla diffusione dei valori fondanti del Rotary: cultura, tolleranza, solidarietà ed aiuto a coloro che hanno bisogno nel più genuino spirito di servizio che caratterizza da sempre questo straordinario sodalizio, sia in Italia che all’estero.